Image module

Dove è nata l’arte orafa napoletana

Borgo Orefici

Il Borgo Orefici si estende, stretto, tra l’ampia strada conosciuta come corso Umberto e via Marina a Napoli, in una zona da sempre destinata ad attività commerciali per la vicinanza del mare. Proprio in questo Borgo gli orafi napoletani si radunarono con le botteghe quando nel Medioevo ottennero il riconoscimento ufficiale da Giovanna D’Angiò e nacque la loro corporazione.
I primi maestri orafi furono francesi al seguito della corte angioina, ma ben presto gli artigiani locali seppero affrancarsi e soppiantare del tutto gli stranieri, sfruttando la tipica caparbietà, l’inventiva e la fantasia che da sempre hanno caratterizzato i napoletani. Successivamente, nel XVII secolo, il viceré Marchese del Caprio stabilì che solo in quella zona si potesse esercitare l’arte degli argentieri e degli orefici. È qui che sono stati fusi, battuti, realizzati gioielli particolari, argenti lavorati, e arredi sacri come le celebri e preziose statue del tesoro di San Gennaro.

Oggi il Borgo Orefici consolida la storia con la creazione di un consorzio a cui hanno aderito moltissimi operatori le cui aziende spesso si tramandano da intere generazioni. Nelle loro vetrine si trovano oltre ai prodotti della tradizione orafa napoletana anche prestigiosi marchi di rilievo internazionale.

La linea del tempo

La storia del Borgo raccontata attraverso i secoli

Image module

Medioevo

Dagli Svevi agli Aragonesi

Image module

Età moderna

Dal Vicereame spagnolo all’unità d’Italia

Image module

Età contemporanea

Dal primo conflitto mondiale ad oggi

Patrimonio storico – artistico

Punti di interesse nel Borgo Orefici

Ci trovi qui

Hai diversi modi per metterti in contatto con noi. Scegli il tuo, ti aspettiamo!

address:

Via duca di San Donato, 73 - Napoli

phone:

081 260500

Contattaci

*

*

Ho preso visione della politica privacy di questo sito